Progetto HORUS II

Dopo il record dei 39865 metri di qualche settimana fa con il lancio della prima sonda di produzione calabrese ai confini con lo spazio, lo scorso 7 Agosto ci siamo ripetuti con un secondo memorabile volo della sonda HORUS, questa volta sopra la Calabria. La sonda trasportata da un pallone Kaymont 600g, è stata lanciata dalla Diga sul Metramo e in circa 100 minuti ha raggiunto una quota di 31000 metri sul livello del mare, dopo 2 ore di volo è ammarata a circa 1 miglio al largo del Porto di Gioia Tauro, rendendo così il recupero sicuro senza problemi. Lo scopo di questa seconda missione era quello di mostrare a tutti i calabresi le foto della Calabria e del Sud Italia così come viene vista dallo spazio durante le missioni spaziali e infatti, le immagini e il video riportate a terra dalla sonda sono davvero mozzafiato: le viste si estendono a perdita d’occhio da Palermo alla Puglia, dall’Etna alle Eolie, le 2 coste, la Jonica e quella Tirrenica, i paesaggi bellissimi della Costa Degli Dei e dello Stretto di Messina. Un altro grande successo quindi per il team della MGAerospace che è ormai in grado di poter effettuare questi lanci e di recuperare il carico utile del tutto in sicurezza, riportando così a Terra non solo immagini ma dati scientifici in grande quantità.

 

601358_557912797602197_1024576794_n

998569_557913240935486_191368504_n

1146913_557913687602108_780042964_o

1115978_557910407602436_1897466249_o